ozio produttivo

” (…) rivolgendo la mia attenzione ad oggetti apparentemente insignificanti ( le leggi che regolano il volo delle zanzare, il ritmo dei pulviscoli nel sole, la melodia delle onde sonore, eccetera). Ne derivò un crescente stupore circa la molteplicità degli avvenimenti e un totale, tranquillizzante oblio di me stesso, con cui mi assicurai le basi per un salutare, mai noioso far niente.”
Hermann Hesse

Il mio mantra di questa settimana.

Alcuni artisti riflettono sull’ozio, capita di trovarmi lì, in mezzo alle loro riflessioni, e la mia mente torna a quando ne capivo il significato.

Devo concedermi un po’ di ozio produttivo.

Annunci